AC Jesi / Notizie / CORAGGIO, SONO IO!

CORAGGIO, SONO IO! CORAGGIO, SONO IO!

È stato molto bello riflettere, questa estate, con i ragazzi e i loro educatori, sul CORAGGIO, prendendo spunto da Gesù che incoraggia, appunto, i suoi discepoli impauriti dal mare in tempesta. L'adolescenza è l'età dei grandi entusiasmi, e delle grandi paure, di fronte a pericoli immaginari o reali.Gesù ci aiuta a non avere paura della realtà e neanche dei nostri "fantasmi" (ce la farò? sarò capace?), Gesù ci dice che, nelle situazioni difficili, su di Lui possiamo certamente contare. Gesù è venuto proprio perchè abbandoniamo su di Lui tutte le nostre preoccupazioni, in modo che siamo più leggeri, perchè Lui ha cura di noi. Penso che sia fondamentale il ruolo dell'educatore e dell'educatrice, che devono essere per i ragazzi quello che Gesù era per i discepoli: "non avere paura, ce la farai, io ti sono vicino, io sono sulla barca con te". Solo così i ragazzi possono avere la forza di sconfiggerere i propri fantasmi e affrontare con coraggio la vita: è la relazione umana personale che sconfigge il male (il mare!) e la paura! Certo poi l'educatore/trice deve rifornirsi da Gesù, altrimenti la catena alimentare si spezza. Gesù ci "nutre" perchè noi "nutriamo" altri, noi siamo i tralci uniti alla vite che è Cristo. Penso che con l'aiuto di Cristo e con la solidarietà della Comunità-Chiesa i nostri ragazzi possano avere un buon ambiente di crescita, oltre a quello naturale della famiglia. L'ACR si sforza di agire in questo ambito.

don Fabio Belelli, assistente diocesano ACR

Torna in cima alla pagina

Informazioni sulla notizia

Pubblicata venerdì 20 novembre 2015

Argomento: Azione Cattolica

Parole Chiave:acr , campi , coraggio , riflessione ,

 

Invia per emailInvia per email

 

P.zza della Repubblica, 4 -  60035 Jesi (AN)    info@acjesi.it